Non fiori ma tachipirine


Potrei stare qui a dire che il vento le soffiava tra i capelli mentre eravamo in bicicletta. Un tipico cliché romantico. O che una delle sue ciglia era sulla guancia e gliel’ho tolta io perché lei non la trovava su mie indicazioni. Che abbiamo guardato le stelle assieme, e camminato così vicini da annullare qualsiasi concetto di distanza. Potrei dire queste cose, e forse sono anche accadute. Ma il vero momento per me, quello in cui ho capito tutto, è stato quando le ho portato la tachipirina a casa mentre era a letto malata, coi capelli scombinati, il pigiama di lana totalmente antiestetico, di quelli che nascondi ai non-familiari e le ho baciato la fronte sudata mentre si nascondeva per la vergogna e per gioco ma quando le ho detto che me ne andavo per lasciarla riposare mi ha stretto la mano e si è addormentata subito senza lasciarmi andare perché anche mentre sognava di essere in salute, col vento tra i capelli, con le ciglia sulla guancia e sotto le stelle, voleva che ci fossi io.

Playlist aggiornata con una versione diversa di un grande classico dei Beatles! Buon ascolto e buon inizio di Agosto 😉

Annunci

49 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. effefrancesca
    Ago 03, 2015 @ 00:14:42

    Nel momento in cui ami una persona, ami in modo ancor più profondo la sua parte più imperfetta e scomposta, che poi non è altro che quella più vera e fragile… tanto che ti viene voglia di difenderla e proteggerla, tenendole la mano, fosse anche solo per guidarla in un sogno.

    Rispondi

    • Curi
      Ago 03, 2015 @ 00:26:34

      Non dimentichiamo anche il baciare la fronte sudata e il pigiama anti-estetico 😉 Scherzi a parte, in questi momenti fuori dal romanticismo usuale si possono capire diverse cose. Si può sentire di non star sprecando del tempo perché è comunque tempo assieme. Non fiori, ma tachipirine! Potrei farmi assumere da una ditta farmaceutica 😀

      Rispondi

  2. enricogarrou
    Ago 03, 2015 @ 00:26:42

    Curi, grande! un abbraccio

    Rispondi

  3. menteminima
    Ago 03, 2015 @ 00:30:00

    Ma che bello!

    Rispondi

  4. SognidiRnR
    Ago 03, 2015 @ 00:44:34

    Il vero romanticismo è così…antiestetico! 🙂 Per quello si dice che l’amore è cieco.
    Comunque sempre bello leggerti. Non mi stancherò mai di dirlo 😍😁

    Rispondi

    • Curi
      Ago 03, 2015 @ 00:46:29

      Cieco e resistente ai virus! 😉
      E io non ti direi mai di smettere di dirlo 😀 scherzo, sono veramente contento che ti piace bazzicare da queste parti 🙂

      Rispondi

  5. Silver Silvan
    Ago 03, 2015 @ 08:38:41

    Meglio i Beatles.

    Rispondi

  6. Anonimo
    Ago 03, 2015 @ 08:54:49

    in amor vince chi termometra 😀

    Rispondi

  7. Sonia Esse
    Ago 03, 2015 @ 10:33:41

    Ah però, pensa che leggendoti mi è venuta in mente la scena di message in the bottle, te la ricordi?

    Rispondi

  8. Silvia
    Ago 03, 2015 @ 10:44:28

    bellissimo 🙂

    Rispondi

  9. ilgattosyl
    Ago 03, 2015 @ 11:33:35

    come happy hour una Tachipirinha ha il suo bel perchè… 😉

    Rispondi

  10. Silver Silvan
    Ago 03, 2015 @ 13:51:05

    Ma le tachipirine in supposte? O effervescenti?

    Rispondi

  11. Gabriele Romano
    Ago 03, 2015 @ 13:54:50

    L’ha ribloggato su GABRIELE ROMANO.

    Rispondi

  12. newwhitebear
    Ago 03, 2015 @ 17:05:02

    Credo che tutte le dodici righe sia racchiuese in quella finale.
    Dolce e delicato, accarezza le guance con suo lieve fardello di parole.
    Veramernte bello. Complimenti

    Rispondi

  13. johndscripts
    Ago 03, 2015 @ 18:03:21

    Un crocerossino… mi ricorda qualcosa 🙂

    Rispondi

  14. sherazade
    Ago 03, 2015 @ 18:10:20

    Mi piace …sulla fiducia!
    Sgerchennc ‘e🌹🍀🌷

    Rispondi

  15. ombradiunsorriso
    Ago 03, 2015 @ 18:45:42

    … ci aggiungiamo, magari, anche il profumo del Vicks Vaporub? 🙂

    Rispondi

  16. Trackback: alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 03.08.15 | alcuni aneddoti dal mio futuro
  17. mondidascoprire
    Ago 05, 2015 @ 12:19:49

    La terapia migliore è quella combinata: tachipirina- affetto , perchè la simpatia fa stare già meglio. Ciao

    Rispondi

  18. unpodimondo
    Ago 05, 2015 @ 13:51:42

    Ciao!
    Magari non ti interessa neanche, comunque ti segnalo che alcuni giorni fa ho nominato il tuo blog per il “Book tag Award: 25 domande sui libri” (https://unpodimondo.wordpress.com/2015/07/17/grazie-a-giusy-per-il-book-tag-award-25-domande-sui-libri/)

    Rispondi

    • Curi
      Ago 05, 2015 @ 22:21:58

      Ciao!! Ma come non mi interessa, ti rispondo subito alle domande 😉
      1)Come scegli i libri da leggere? Di solito guardo la copertina e leggo la 4* , ma spesso è la combinazione copertina+prima pagina a farmi comprare (2)Dove compri i libri? Maggior parte dei casi in libreria, se per studio online (3) Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta? Ne ho una scorta (4) Quando leggi? Nei weekend o la sera (5) Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro? Sì mi capita spesso, conosco me stesso e se un libro è troppo lungo so che salterò dei pezzi. Ma se vale la pena lo compro 🙂 (6) Genere preferito? Non mi piacciono quelli troppo descrittivi o fantasy/horror, il resto può andar bene (7) Non ho un autore preferito (8)Quando è iniziata la tua passione per la lettura? Mhm… non saprei, credo alla fine delle elementari. Ma non sono un divoratore di libri al momento. (9) Sì li presto con piacere se so che la persona lo ritorna , ho ancora libri in giro da anni (10) Uno alla volta se so che lo finisco, se ho il sentore che non lo finirò presto ne inizio altri (11) Sì in famiglia tutti leggono molto (12) Sono molto veloce, se ci metto troppo vuol dire che non mi piace e non lo finirò 🙂 (13) Sì mi capita sempre di sbirciare la copertina degli altri che leggono (14) Domanda difficile… non voglio essere autoreferenziale per cui spero qualcun altro salvi “Dodicirighe” e io salverei “Momenti di trascurabile felicità” di Piccolo (15) Perché mi ispira e mi fa evadere (16) Di solito li compro autonomamente (17) Troppi ! (18) Sì mi è capitato, mi attrae la semplicità e se mi incuriosice rispetto al testo. Se non c’entra niente vade retro (19) No (20) Porto in giro se sto leggendo (21) Il piccolo principe (22) Cerco di capire la persona e i suoi interessi, poi deve anche piacere a me il libro o se non l’ho letto potenzialmente piacere a me. Ma è secondario questo secondo aspetto (23) Separo quelli di studio da quelli di piacere (24) Dipende se le reputo rilevanti, ma 90% sì (25) Le leggo se sono propedeutiche al racconto, se mi rendo conto che sono divagazioni e rendolo la lettura del libro noiosa e lunga lascio perdere.

      Grazie ancora per avermi nominato!!! 🙂 E spero le risposte ti piacciano 😉
      un abbraccio e a presto!
      Curi

      Rispondi

  19. unpodimondo
    Ago 06, 2015 @ 18:14:25

    Tante grazie per le tue risposte che sono veramente molto interessanti!

    Rispondi

  20. Antonella Sacco
    Ago 06, 2015 @ 18:50:47

    Ciao 🙂 Ho nominato il tuo blog ai Liebster Award nel mio blog, non so se qst cose ti interessano… https://antsacco57.wordpress.com/2015/08/06/liebster-award-2/

    Rispondi

    • Curi
      Ago 06, 2015 @ 19:00:44

      Ciao cara Anto! Certo che mi interessa! e non solo ti ringrazio di cuore, ma ti rispondo qui 🙂
      (1) Mi è capitato di rileggere libri tante volte, e non mi annoio mai (2) Devo dire che non ho un posto preferito. Il treno mi ispira molto per scrivere, ma anche a casa 😉 (3) Un epoca della mia vita direi uno dei miei anni all’estero durante il master (4) No, lo escludo (5) Mi capita di essere ispirato da una canzone. I rumori sono spesso utili, ma dipende dal momento 🙂 (6) Forse Baricco (7) non c’è la domanda 😉 (8) Probabilmente la lunghezza dei post (9) Rispondo come sempre “boh,chissà,forse, tutto o niente può essere” 😉 (10) “Ho sceso dandoti il braccio” di Montale

      Grazie ancora, spero che le risposte ti piacciano 😉

      Rispondi

      • Antonella Sacco
        Ago 06, 2015 @ 19:03:20

        ciao, grazie. Ma ho il sospetto che tu abbia risposto alle domande sbagliate… quelle che avevano fatto a me… e non alle mie. C
        mq va bene lo stesso, tanto è un gioco 🙂

      • Curi
        Ago 06, 2015 @ 19:07:54

        Cavolo mi si era impallato lo schermo allora, pensavo fosse finita la pagina! Perdonami e Rispondo subito che ora si è aperto: (1) “Momenti di trascurabile felicità”, bellissimo (2) “Opinioni di un clown” di H. Boll (3) “L’Alchimista” di Coelho, ma penso semplicemente non sia il mio genere (4) Romanticismo senza speranza 😉 (5) Politica (6) Mhm onestamente non ne sono mai stato attratto! (7) La sera (8) Potenzialmente di più, ma sono anche più pigro 😉 (9) Unico volume (10) Non sono mai rimasto eccessivamente deluso perché li prendo abbastanza separatamente se riesco.

        Grazie ancora e scusa la confusione! 🙂

      • Antonella Sacco
        Ago 06, 2015 @ 19:16:57

        🙂

  21. fulvialuna1
    Ago 06, 2015 @ 19:00:00

    Un fiore inebria di profumo, ma la tachipirina è l’antidoto alla sofferenza e un amore non chiede clichè, ma presenza.

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: