Vestito bianco


Guardo il tuo viso e ripenso a quando sfioravo i tuoi contorni. Ti fidavi delle mie mani e chissà dove andavi col pensiero. E una brezza mi colpiva lungo la schiena, dal cervello all’osso sacro. Capii che era amore. Pensavo di essere più scaltro di te e volevo dirtelo, ma quando hai aperto gli occhi ho capito che lo sapevi già. Guardo le tue scarpe e penso a quando si erano riempite di sabbia quella sera mentre guardavi il cielo e io, che pensavo di essere più scaltro di te, mi ero inginocchiato per sorprenderti ma tu, con gli occhi al futuro, dicesti di sì. E quella brezza mi percorse le ginocchia facendomi cadere su quella moltitudine di granelli e con gli occhi al tuo stesso domani. Guardo il tuo vestito bianco, accanto a me, e mi chiedo se anche a te ha attraversato una brezza oggi. Mi avvicino al tuo orecchio per chiedertelo ma tu, che sei più scaltra di me, mi prendi la mano. E una brezza va dall’anulare sinistro fino al mio cuore. E so che quella brezza sei proprio tu.

Dedica speciale a P. & A. per questo post. Auguri!
Playlist aggiornata, buon ascolto!

Annunci

24 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. newwhitebear
    Lug 31, 2015 @ 21:04:20

    Loro capiscono prima di noi maschietti cosa vogliamo dire.
    Dodici righe che profumano di amore e di passione, cha sembrano corrisposti.

    Rispondi

  2. nodidiciliegie
    Lug 31, 2015 @ 21:37:24

    Nell’attesa del matrimonio della mia migliore amica, non posso che emozionarmi nel leggere queste 12 righe, e chiedermi se davvero l’amore si capisce così, in un istante.

    Rispondi

  3. follementeblogger
    Ago 01, 2015 @ 08:45:57

    L’ha ribloggato su e ha commentato:
    Questo stupendo scritto da dodicirighe

    Rispondi

  4. Sonia Esse
    Ago 01, 2015 @ 09:49:35

    Proprio di recente ho presenziato ad un matrimonio molto ben fatto!
    Lunga vita agli sposi!

    Rispondi

  5. Silver Silvan
    Ago 01, 2015 @ 11:34:46

    Stavo pensando che se il titolo fosse stato In vestito bianco avrebbe inevitabilmente fatto ipotizzare risvolti razzisti. Eh, potere delle parole.

    Rispondi

  6. fulvialuna1
    Ago 01, 2015 @ 22:33:56

    Che delicatezza…dall’anulare al cuore.
    La playlist perfetta, uno dei miei gruppi preferiti.

    Rispondi

  7. babyduckling
    Ago 04, 2015 @ 16:50:00

    Sappi che userò questo post come ennesimo spunto per chiedere al mio ragazzo di sposarmi quindi…grazie. A dire il vero sarà la 200 volta ma vedrai che lo prendo per sfinimento!

    Rispondi

  8. arsomnia
    Ago 05, 2015 @ 06:30:33

    L’ha ribloggato su Trasparenze vive.

    Rispondi

  9. johndscripts
    Ago 05, 2015 @ 11:13:59

    Inebriante! Non ho altre parole 🙂

    Rispondi

  10. mondidascoprire
    Ago 05, 2015 @ 12:25:56

    Il matrimonio è veramente una brezza che fa percepire una grande gioia, una grande promessa, ma come tutti i venti umani deve conoscere le burrasche , i tornado perché diventi una rosa ( dei venti) . 🙂 ciao

    Rispondi

  11. Mr.Loto
    Ago 10, 2015 @ 14:25:51

    …. bellissimo racconto di una storia d’amore….

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: