Treno notturno


Avevo scelto il treno per poter stare di più con lei. Eppure non parlavamo la stessa lingua. Tra l’altro il treno era notturno. So cosa si può pensare, ma l’avevo scelto perché potevo far credere a me stesso di averle dormito accanto. Separati solo dal corridoio interno dello scompartimento. Sapevo che i suoi occhi erano di un azzurro che non riuscirei a descrivere qui. Anche quando dormiva ed erano chiusi, erano belli. Li immaginavo roteare per rincorrere i suoi sogni più nascosti. E speravo di esserci anche io. Che intanto stavo con gli occhi semi aperti. E se si fosse svegliata e mi avesse visto, le avrei spiegato tutto questo. Con un bacio, perché avrebbe capito. Ma quando aprì gli occhi veramente, rimasi immobile. Lei mi guardava con aria assonnata e interrogativa. Ma io non fui capace di avvicinare le mie labbra e rispondere alle sue domande. Mi voltai verso il muro e continuai a perdere i miei sogni per poter sperare di essere nei suoi.

Playlist aggiornata, buon ascolto 😉

Annunci

51 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. sherazade
    Giu 11, 2015 @ 23:54:58

    Però adesso sono triste ora che mi avvio a cercare i miei sogni. Ci provo.
    Sherapresto

    Rispondi

  2. poetella
    Giu 12, 2015 @ 05:46:11

    che baccalà, però…
    😉

    Rispondi

  3. MeryLenn
    Giu 12, 2015 @ 06:37:45

    Fa brutti scherzi la timidezza! Buon fine settimana 🙂

    Date: Thu, 11 Jun 2015 22:19:27 +0000 To: silvia-1959@live.it

    Rispondi

  4. amanda
    Giu 12, 2015 @ 07:18:46

    oh bella: lei accetta di andare in viaggio con lui, tangibile segnale di interesse, e questo si perde in autoerotismi mentali…….. mah

    Rispondi

  5. diamanta
    Giu 12, 2015 @ 07:38:37

    WOW legger ed esser in quel treno è stat ala stessa cosa

    Rispondi

  6. sabato83
    Giu 12, 2015 @ 07:54:41

    Che brutta situazione. Mille pensieri. Vorrei fare. Adesso lo faccio. Prima o poi lo farò…ma poi tutto rimane solo un pensiero nella propria testa.
    A volte ci vorrebbe un po’ di coraggio in più…

    Rispondi

  7. diegod56
    Giu 12, 2015 @ 08:10:44

    bel racconto, di stampo proustiano; è evidente come l’avvolgersi della storia d’amore, nel narratore, è tutta interiore, è tutto nel proprio racconto; il passaggio dalla personale fantasia alla (cosiddetta) realtà comporta un ritrarsi, un non poter uscire dalla narrazione tutta personale; un amore che non ama davvero il suo oggetto, ma la propria, intima, segreta, narrazione; c’è molto proust

    carissimo, il racconto è molto interessante, profondo come l’essenza nascosta delle tue storie, chete in superficie, ma profonde, solo un piccolo appunto sul verbo «roteare», troppo forte, indelicato, verso occhi che stanno sognando, metterei «mossi nell’inseguire i sogni» e basta

    Rispondi

    • Curi
      Giu 12, 2015 @ 18:35:44

      E’ una visione molto interessante, in effetti sembra innamorato di questi pensieri e le sue narrazioni, come dici tu. Non ci avevo pensato. Per quanto riguarda “roteare”, so che suona un po’ brusco ma credo che dia proprio quel senso di movimento del sonno che volevo dare 🙂 Ma ti ringrazio del suggerimento sempre prezioso!
      Caro diego, devo dirti che ti ringrazio tantissimo per le tue parole, sei sempre molto attento nelle parole – oltre che gentilissimo.
      Ti ringrazio anche per la recensione che mi ha davvero onorato per l’accostamento e per il semplice e premuroso gesto di averla scritta. Grazie di cuore, sinceramente!
      Curi

      Rispondi

  8. diegod56
    Giu 12, 2015 @ 08:26:11

    ne ho scritto anche nel mio blog, ogni tanto una piccola recensione non fa male

    Rispondi

  9. tramedipensieri
    Giu 12, 2015 @ 09:33:24

    La sottile e grande differenza tra sogno e realtà.
    buone cose
    .marta

    Rispondi

  10. caterina solang
    Giu 12, 2015 @ 10:58:08

    poeta…

    Rispondi

  11. newwhitebear
    Giu 12, 2015 @ 21:51:49

    perdere i sogni? E’ una gran tristezza. Speriamo che riesca recuperarli col prossimo treno. I treni viaggiano in continuazione, le tue dodici righe pure.

    Rispondi

  12. Silver Silvan
    Giu 13, 2015 @ 08:54:31

    Rispondi

    • Curi
      Giu 14, 2015 @ 09:12:39

      Le piace john mayer? Anche a me!

      Rispondi

      • Silver Silvan
        Giu 14, 2015 @ 14:07:42

        Mi piace molto l’uso della chitarra, in questo pezzo. Evoca meravigliosamente il treno del suo post, l’associazione è stata immediata; il titolo, poi, è perfetto col suo post. Inoltre il testo parla di un giovane un po’ insofferente, come lei. L’altro brano, invece, descrive splendide immagini e mi piace il testo: “I believe in the power of feelings, perfume of unseen roses, ecc. mi assomigliano e mi piacciono molto. Infine sto ascoltando prevalentemente ballate romantiche da una settimana e lei mi si è definito romantico a mille, se l’è cercata!

  13. Silver Silvan
    Giu 13, 2015 @ 15:19:05

    Visto il titolo, e pure il testo, direi che ci sta bene anche questa.

    https://m.youtube.com/watch?v=wo1DbpceFFA

    Rispondi

  14. caterina rotondi
    Giu 14, 2015 @ 08:30:19

    Che capperoooooo!!!, guagliooooo e be’e quann e tropp e tropp 😀 Ciaooo giovanotto.

    Rispondi

  15. Insenseofyou
    Giu 15, 2015 @ 14:50:49

    Rispondi

    • Curi
      Giu 15, 2015 @ 18:55:33

      Allora, ti rispondo qui, sono I migliori cinque che mi vengono in mente al momento 🙂
      – Gli intoccabili
      – Her
      – I cento passi
      – Il grande Lebowski
      – La migliore offerta

      Rispondi

  16. Insenseofyou
    Giu 15, 2015 @ 19:02:57

    Fra tutti, quello che non ho visto può essere il migliore
    Non ti dico quale però 🙂
    Buona serata 🙂

    Rispondi

  17. adimer passing
    Giu 21, 2015 @ 16:31:23

    Ciao Curi!
    Hai inventuato l’azzurro R.E.M.! Indescrivibile in dodici righe….
    Ciao.
    Il vecchio A.

    Rispondi

    • Curi
      Giu 21, 2015 @ 17:54:48

      Caro vecchio A. ! Cavolo non ci avevo pensato.. mi è venuto così mentre scrivevo! 🙂 sei sempre un ottimo osservatore 😉
      Grazie mille!
      Curi

      Rispondi

  18. rinaldoambrosia
    Giu 30, 2015 @ 07:51:05

    Trovo molto bello e delicato questo brano. Il treno di notte evoca sì storie d’amore, ma più in generale storie (anche cinematografiche).
    Commento poco ma ti seguo sempre volentieri.
    Ciao Curi.
    r.

    Rispondi

    • Curi
      Giu 30, 2015 @ 07:58:17

      Ciao Rinaldo!
      Ti ringrazio per le tue parole e, anche se sono poche e non frequenti, le considero sempre preziose 😉
      Grazie di cuore e a presto!
      Curi

      Rispondi

  19. stanlaurel
    Lug 01, 2015 @ 23:07:21

    Bastava l’ultima riga. L’ultima riga è bella. Bravo. Tu lavori per i servizi segreti?

    Rispondi

  20. pioggiainsistente
    Ago 07, 2015 @ 20:48:14

    Bel pezzo. Ho letto alcuni commenti e non mi trovo d’accordo con chi ti dice che sei troppo timido e altri pensieri che non condivido. La tua timidezza è il tuo punto di forza. Per cui, viva i timidi!!! E “Tra l’altro il treno era notturno. So cosa si può pensare, ma l’avevo scelto perché potevo far credere a me stesso di averle dormito accanto”. Ma se tutti i timidi scrivessero così, ma che bel posto sarebbe il mondo! Bravo 😉

    Rispondi

    • Curi
      Ago 07, 2015 @ 20:51:27

      Diciamo che la timidezza mi aiuta a scrivere, magari è un po’ enfatizzata chi può dirlo 😉 e se piace davvero almeno un po’ un uomo timido, beh, allora questo blog ha davvero un pp’ di senso ad esistere 🙂 grazie davvero per quello che hai detto, mi scalda il cuore 🙂

      Rispondi

  21. pioggiainsistente
    Ago 07, 2015 @ 21:31:58

    bè, non mi stupirei se un pochino fosse enfatizzata. Il gioco dello scrivere richiede anche questo. E comunque grazie a te per ciò che scrivi e per come lo scrivi 😉

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: