Feste e apocalisse


Da settimane ci pensava. Si prospettava caos e musica, ma anche in una tempesta avrebbe voluto vederla. Aveva scritto e cancellato mille volte il messaggio che doveva funzionare da calamita per l’evento. Alla fine, per lui o per la festa in sè, lei aveva detto di sì. Allora si arrovellava ancora di più per creare la serata perfetta. La festa non era sua ma era più stressato del festeggiato. Si divertì ad essere colui che la salvava dai soliti personaggi logorroici che incontri alle feste. Si trovarono su un divano mentre intorno c’era l’apocalisse. Lei chiuse gli occhi e poggiò la testa alla sua spalla. Lui pensò ai mille suoi ragionamenti sulle donne, alle sue insicurezze. Saranno stati i suoi occhi che anche chiusi erano meravigliosi, sarà stata l’apocalisse nel cuore e nella testa,ma le spostò i capelli e la baciò. Per svegliarla, per sconvolgerla, per sconvolgersi. Perchè voleva. Lei disse di non ricordare niente. Che mentisse o meno, lui fu felice di custodire quel momento per entrambi.

Playlist aggiornata! 😉

Annunci

38 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. gelsobianco
    Ott 28, 2013 @ 00:06:31

    Questo è il tuo scritto che, sino ad ora, mi è piaciuto di più.
    Forse (sempre meglio inserire un “forse”: detesto le sicurezze assolute!)
    Bravo. Sì.
    Sorrido
    gb

    Rispondi

    • Curi
      Ott 27, 2013 @ 23:28:23

      Mi va bene anche col forse (: magari, se lo sai e vuoi, puoi dirmi come mai ti è piaciuto più degli altri. sono curioso (magari è lo stesso per cui anche io ci tengo al momento!)

      Grazie comunque di cuore gb, come sempre!

      curi

      Rispondi

  2. gelsobianco
    Ott 27, 2013 @ 23:59:14

    Metto, quasi sempre, il “forse”. E’ “cautelativo”! So che comprenderai il significato più vero del mio “forse”. Esprime anche il mio “rispetto” nei confronti di tutta l’opera dell’autore che sto leggendo.
    Mi è piaciuto molto, molto questo tuo scritto perchè hai saputo comunicare davvero intensamente il sentire profondo del protagonista. Una realtà-sogno. Un sogno-realtà. Talvolta, infatti, in alcuni nostri momenti importanti, realtà e sogno sembrano confondersi in noi.
    La tua chiusa è perfettamente adeguata a tutto il tuo testo.
    Anzi ne è l’essenza.
    Bravo. Bravo davvero.
    gb

    Rispondi

    • Curi
      Ott 28, 2013 @ 00:01:46

      Beh, che dire, mi hai colpito tantissimo con questo commento perché non sono sempre sicuro che i lettori possano “sentire” ciò che scrivo. Ma seppur funzionasse con uno solo io sarei la persona più felice di questa terra per cui… posso dirmi felice (:

      grazie ancora gb!

      Rispondi

      • gelsobianco
        Ott 28, 2013 @ 00:23:44

        Io leggo per “sentire”. Metto tutta me stessa nell’interpretare tutto ciò che è tra le righe.
        Se l’autore non mi comunica nulla, non posto il mio commento, curi.

        Io credo di aver colto ciò che tu volevi dire!:-)
        Questo è merito tuo che hai saputo, con il tuo modo di scrivere, comunicarmi quello che ti ho “svelato”, sopra.
        Non continuare a ringraziarmi!
        🙂
        gb

  3. daste17
    Ott 28, 2013 @ 11:36:22

    Oh..che bella immagine…e che bei ricordi mi ha riportato alla mente 🙂
    Sei davvero bravo!

    Rispondi

  4. sherazade
    Ott 29, 2013 @ 08:51:07

    Il segreto è tutto in quel pensiero ‘Custodire il segreto per entrambi’.

    sherazadeaiutatadalsoleluminosodiRomancheoggi

    Rispondi

  5. Silver Silvan
    Ott 29, 2013 @ 23:33:01

    COMMENTO RIMOSSO DALL’AUTORE DEL BLOG

    Rispondi

  6. Silver Silvan
    Ott 30, 2013 @ 12:50:39

    COMMENTO RIMOSSO DALL’AUTORE DEL BLOG

    Rispondi

  7. Silver Silvan
    Ott 30, 2013 @ 22:15:28

    COMMENTO RIMOSSO DALL’AUTORE DEL BLOG

    Rispondi

    • Curi
      Ott 30, 2013 @ 22:19:15

      non si tratta di essere zuccherosi, avrei lasciato volentieri il tuo commento dove dicevi che questo post era finto perché avevi espresso un’opinione e a me interessano. Ma insultare altri utenti non è consentito. se commenti sui contenuti e pensieri di quello che scrivo, nel limite dell’educazione, va bene. Come anche per quelli degli altri utenti. Ripeto ancora, non mi piace essere il censore, ma mi hai costretto.

      Rispondi

  8. Silver Silvan
    Ott 31, 2013 @ 00:52:43

    Accidenti, grazie di avermi dato il potere di costringerla a fare qualcosa! Non dica frottole, se le cose stessero come dice si sarebbe limitato a cancellarne alcuni, non tutti. La sua è una censura a me personalmente, non a quello che scrivo. E che dire delle sue risposte al fantasma formaggino? La sua versione fantasiosa può darla a bere alle consumatrici di ciobar che credono che quella sia cioccolata! Quindi possono credere pure alle sue boiate! Ma chi crede di prendere per i fondelli?!

    Rispondi

  9. Silver Silvan
    Ott 31, 2013 @ 00:54:29

    E dammi del Lei, pivello. Chi ti conosce?

    Rispondi

    • Curi
      Ott 31, 2013 @ 05:36:15

      Le avevo dato più volte l opportunità di scrivere ma ha continuato a insultare perciò ho deciso di censurare più commenti del previsto.come potrà vedere non tutti sono stati cancellati. Non penso di dover dare altre spiegazioni,è stato tutto alla luce del sole. Grazie per il “pivello”. Saluti,
      Curi

      Rispondi

  10. Silver Silvan
    Ott 31, 2013 @ 16:04:02

    L’etimologia di insultare ha a che fare con il saltare addosso. Non mi risulta di essere saltata addosso all’oggetto della sua strenua e ridicola difesa. Anche perché sono etero.

    Rispondi

    • Curi
      Ott 31, 2013 @ 18:06:27

      Si può insultare anche da fermi, a prescindere dall’orientamento.
      Comunque non penso davvero di dover altre spiegazioni, come può trovare nel post successivo ci sono delle regole generali che adesso sono forse un pò più chiare.
      Spero di non dover intervenire ancora davvero.

      Buona giornata!

      Curi

      Rispondi

  11. lilasmile
    Ott 31, 2013 @ 17:18:58

    Un’apocalisse ed una festa nel cuore dopo ogni bacio importante.
    Grazie di essere passato da me! Lila

    Rispondi

  12. Uff, ci risiamo
    Nov 01, 2013 @ 07:56:11

    Tsk, ha censurato persino Oscar Wilde, rendiamoci conto.

    Rispondi

  13. Nicola Maestri
    Nov 02, 2013 @ 08:28:12

    Bravo Curi. Sempre intenso ed efficace. Anche nel gestire intrusi alquanto presuntuosi, arroganti e maleducati. Sei bravissimo. Amo il tuo ciobar.

    Rispondi

  14. labyrinthpersephone
    Nov 02, 2013 @ 17:51:38

    E quindi quel bacio non saltò fuori più? Perché sarebbe un vero peccato se fosse così!

    Rispondi

  15. Anonimo
    Nov 04, 2013 @ 23:41:09

    “E quindi ogni azione prolungata nella realtà diventa straparlare, diventa di troppo?”

    Certo. Più o meno come perdere il cellulare in un labirinto e farne un nickname.

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: