Sfaccettature


Quante sfaccettature di noi ci perdiamo. Forse la persona della nostra vita è quella che, con delicatezza, senza fiori accessori, senza piatti d’argento per servirceli, senza scopa e paletta per raccogliere o stracci per lavar via, è quella che ce le porge piano piano. Che ce le sussurra, che ce le ricorda, che un po’ ne ha timore a volte ma lo fa comunque. E noi ci sconvolgiamo. Perché ci sembra impossibile ricordare chi siamo senza essere investiti da un treno di emozioni, senza calci o pugni. E, invece, possono esserci delle mani delicate che ci porgono questi frammenti, a volte così taglienti, che ti vien voglia di dire “chi te lo ha fatto fare che ti tagli!”. O così fragili che nemmeno tu volevi venissero trovati. E in quel taglio c’è tutto l’amore. In quella fragilità ci siamo noi. E ora c’è la persona della nostra vita. Che non è un treno o un colpo di fulmine, ma una mano delicata che non ha paura di tagliarsi con i frammenti fragili delle tue sfaccettature.

Per chi avesse voglia, mi farebbe piacere una vostra recensione sul libro in Amazon. Anche poche parole, sincere, anche per stroncare se non vi è piaciuto! Potete trovare il link qui: Dodicirighe su Amazon

Playlist aggiornata con un omaggio al recentemente scomparso Black. Buon ascolto 😉

Annunci

26 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Nannà
    Feb 04, 2016 @ 00:10:51

    Come al solito concordo in pieno 😉

    Rispondi

  2. effefrancesca
    Feb 04, 2016 @ 00:12:24

    Le sfaccettature, che poi son le nostre imperfezioni, sono il tesoro più prezioso che abbiamo, perché sono le peculiarità che ci rendono unici. Inimitabili. Chi le sa cogliere, e magari ci aiuta a cogliere proprio quelle di cui non siamo consapevoli, compie un gesto d’amore sincero. Di una purezza disarmante.

    Rispondi

  3. sherazade
    Feb 04, 2016 @ 00:30:00

    ” chi te lo ha fatto fare che ti tagli”
    Un testo disarmante!
    Sai che ti seguo di volta in volta con grande attenzione e piacere per questo modo ristretto ma ricco di esprimerti cos’altro potrei aggiungere?
    Sheraffanataincorsacoltempo

    Rispondi

    • Curi
      Feb 04, 2016 @ 00:35:33

      Ciao Shera! Sono sicuro che potresti aggiungere tante tante cose, proprio per questo mi esprimo in poche righe: in modo che possiate completare voi con le vostre parole o i vostri silenzi ricchi di parole ed emozioni preziose per chi le custodisce 😉
      a presto!
      Curi

      Rispondi

  4. lamelasbacata
    Feb 04, 2016 @ 00:40:30

    La vita non è che un caleidoscopio di istanti e il caleidoscopio non è forse fatto di frammenti colorati in movimento? Un abbraccio mio caro! ❤

    Rispondi

    • Curi
      Feb 04, 2016 @ 00:41:44

      Come dice la canzone che ho aggiunto in concomitanza al post “it’s a wonderful wonderful life” 🙂
      Sono totalmente d’accordo con te !
      un abbraccione a te :* e grazie come sempre!

      Rispondi

  5. Silvia
    Feb 04, 2016 @ 11:50:44

    Chi ama davvero, ma non solo nella coppia ma amore in senso lato, ci accetta come siamo e non ha timore ne dei tagli ne dei nostri lati oscuri 😉

    Rispondi

  6. Silver Silvan
    Feb 04, 2016 @ 12:24:22

    Scusate, avete visto Sandrino? E’ da ieri mattina che non si fa vivo. Se lo vedete, mettete un avviso qui, grazie.

    Rispondi

  7. Principessa70
    Feb 04, 2016 @ 15:10:50

    meraviglioso

    Rispondi

  8. fulvialuna1
    Feb 04, 2016 @ 19:15:33

    Quando ama veramente non si ha paura di ferirsi, anzi….le ferite le dona per farci comprendere e insieme si medicano.
    Bella. Ciao.

    Rispondi

  9. mondidascoprire
    Feb 05, 2016 @ 18:57:08

    È come nel lavoro , è un imperfezione continua ma quando ci stai ti prende tutto. Ció che ci corrisponde non sarà mai perfetto , ma non è la perfezione che ci fa felici , è l’amore , quel che ci richiama l’altro, quel che ci ri chiama la realtà. Un abbraccio

    Rispondi

  10. alessialia
    Feb 06, 2016 @ 12:51:19

    le imperfezioni a volte ci fanno innamorare…
    spesso cerchiamo la tempesta, il terremoto… ma comunque se sappiamo guardare ed ascoltare bene, hai ragione che invece anche la tenerezze e l’accostarsi in punta di piedi porta calore!

    Rispondi

    • Curi
      Feb 06, 2016 @ 14:26:11

      Le “emozioni forti” sono sempre accostate a tempeste o colpi di fulmine. Il che è vero, ma non dimentichiamoci anche che ci sono le farfalle nello stomaco e quella sensazione leggera di brezze che va dalla testa alle gambe. Almeno, per chi la sente 😉
      un abbraccio!

      Rispondi

      • alessialia
        Feb 06, 2016 @ 15:09:16

        e mai ci si pensa a queste cose tenerelle e che arrivano piano e con consapevolezza… eh si, ti prende tutto, da su a giù! proprio una bella cosa questa! baci!

      • Silver Silvan
        Feb 07, 2016 @ 13:31:04

        Mi scusi, ma quel -che- non dovrebbe essere accentato.

      • Curi
        Feb 07, 2016 @ 13:33:49

        Non me n’ero accorto, stavo già pensando all’accento della e successiva. Vado sempre un po’ veloce 🙂 grazie della segnalazione, non era voluto!

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: