Lancette


Volevo incontrarti per fare quella che chiamo “la verifica dei sentimenti”. Dalle foto, che controllavo ogni tanto, non mi aspettavo uno sconvolgimento. Al cafè dove ci incontrammo si pagava per il tempo speso. Lo scontrino avrebbe decretato 20 euro, ma fosse stato per me. Ho fatto finta di non vederti da lontano, lo faccio sempre quando voglio nascondere le emozioni: aspetto che l’emozione mi tocchi la spalla e io fingo stupore. A parte l’ansia prima di vederti, ho sentito un vuoto strano per tutti quei 20 euro. Nemmeno quando dormo sento il vuoto. Com’è possibile. Sembravi esattamente la stessa, nella stessa posa di 3 anni fa. Ma poi mi sono ricordato di quello che si dice dell’orologio e delle sue lancette: battono lo stesso orario due volte al giorno, sono nella stessa posizione. Eppure, ho pensato, non significa che sia la stessa ora: ben 12 ore sono passate. L’errore è stato credere che anche per noi nulla fosse cambiato, pur avendo lo stesso aspetto esteriore.

Playlist aggiornata, con un pezzo, beh. Buon ascolto 😉

Annunci

56 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. newwhitebear
    Ott 04, 2015 @ 22:57:37

    Solo 20 euro il costo speso per la verifica dei sentimenti? Allora non valgono molto.

    Rispondi

    • Curi
      Ott 04, 2015 @ 22:59:03

      ” Lo scontrino avrebbe decretato 20 euro, ma fosse stato per me.” Lo scontrino si ferma al mero calcolo, io da buon romantico senza speranza… chissà quanto avrei speso 🙂 a prescindere da come il racconto ha preso piega 😉

      Rispondi

  2. effefrancesca
    Ott 04, 2015 @ 23:11:12

    Siamo lancette che apparentemente riassumono la stessa posizione. Quante volte capita di rivivere simil déjà-vu ma in realtà siamo profondamente cambiati. Mutano le situazioni. Mutiamo noi, insieme ai nostri sentimenti. Contingenze diverse che hanno un retrogusto di passata quotidianità. Qualcosa che di primo acchito sembra ancora saper di buono-rassicurante, ma che in realtà – se si assapora con attenzione – ha tutto un altro gusto. Quello agrodolce delle prese di coscienza.

    Rispondi

    • Curi
      Ott 04, 2015 @ 23:16:42

      Quell’agrodolce, quell’amaro che rimane quando esci dal locale. Per un attimo di fa pentire di aver fatto quella “verifica”, ma effettivamente per poter andare avanti bisogna a volte tuffarsi in quel passato, muoversi assieme a quelle lancette e passare dall’alba al tramonto di un’emozione.
      grazie effe!

      Rispondi

  3. ysingrinus
    Ott 05, 2015 @ 00:57:36

    Molto amaro in fondo.

    Rispondi

  4. Dave Brick Pinza
    Ott 05, 2015 @ 11:44:39

    Si cambia giornalmente, dopo tre anni non può essere tutto come prima.

    Rispondi

  5. Principessa70
    Ott 05, 2015 @ 12:46:29

    ne esco perplessa da questo post….

    Rispondi

  6. saralucy
    Ott 05, 2015 @ 13:06:26

    Mi vengono in mente talmente tante cose che è meglio che io non commenti. Il testo ha già detto tutto 🙂

    Rispondi

  7. mechanicalmeg
    Ott 05, 2015 @ 13:07:11

    Finisco poi per odiare tutto quest’Amore che a volte mi sembra sprecato. Vite condivise, respiri sincroni, parole, parole, parole.. e alla fine, dopo anni, non si fa altro che scrutarsi per cercare cosa resta nell’altro di tutto questo, cercando di non far trapelare niente da sé, di non scoprire troppo le carte in tavola.
    Amore Eterno, Coraggio Impavido, se esistete, battete un colpo.

    Rispondi

    • Curi
      Ott 05, 2015 @ 13:12:59

      Per fortuna non è sempre così, ma da questi amori un po’ amari si può – forse – imparare qualcosa. E’ normale odiarli quando ci sembra di aver sprecato del tempo, dei sentimenti e tanto altro. Ma, come dicevo prima, per poter andare avanti a volte bisogna dare un’occhiata anche dietro e vedere se è rimasto qualcosa 🙂

      Rispondi

  8. Silvia
    Ott 05, 2015 @ 16:56:26

    Dolce e amaro…..purtroppo con il tempo cambiamo anche noi, nulla sarà mai come prima….ma a volte capita che sia meglio 😉

    Rispondi

  9. mondidascoprire
    Ott 05, 2015 @ 17:59:26

    E’ che guardiamo l’altro come sorgente di sensazioni ed emozioni, allora c’è la delusione, ma se l’altro viene guardato come persona che ha incrociato la nostra vita, diventa una commozione colei/colui che ci ha fatto battere il cuore, perché in quell’attrattiva si gioca la nostra natura, la nostra struttura, l’essere fatti per un altro. Un abbraccio 🙂

    Rispondi

  10. magicamente73
    Ott 05, 2015 @ 19:18:03

    Il tempo cambia le cose, le persone.
    Nulla è mai lo stesso
    Nel bene e nel male

    Rispondi

  11. cenerentolaincazzata
    Ott 06, 2015 @ 09:29:08

    Continuo a chiedermi perché l’ amore alla fine ti porta sempre nella strada della sofferenza!! E non credo capiti solo a me!!

    Rispondi

  12. mfantuz
    Ott 07, 2015 @ 20:05:26

    “Lo scontrino avrebbe decretato 20 euro, ma fosse stato per me.” Mi sono perso qualcosa? la frase mi sembra sospesa, forse è voluta, ma perchè non un punto esclamativo per far capire. A me non convince, mi puoi spiegare?

    Rispondi

    • Silver Silvan
      Ott 07, 2015 @ 22:03:17

      La sua pretesa di voler capire mi ha profondamente commossa, specie nel sesto anniversario del mio primo commento su un blog.

      La saluto con simpatia. Mi ha involontariamente strappato un sorriso.

      Rispondi

      • mfantuz
        Ott 07, 2015 @ 22:46:51

        Carissimo Mago,sono felice per questo sorriso, degno di un pagliaccio triste quale credo di essere. Ma che magia è mai questa: io scrivo a Curi e lui delega un prestigiatore al posto suo. Dov’è finito Curi? ma soprattutto, dov’è finita la mia risposta? Ossequiosamente, e auguri per il suo compeanno, Marco.

      • Curi
        Ott 07, 2015 @ 22:57:01

        La risposta è arrivata 😉

      • mfantuz
        Ott 07, 2015 @ 23:12:47

        🙂

      • Curi
        Ott 07, 2015 @ 22:57:22

        Tanti auguri cara Silver Silvan! 🙂

      • Silver Silvan
        Ott 07, 2015 @ 23:24:21

        Grazie degli auguri tardivi, visto che compio gli anni in maggio. È la mia vituperata attività di commentatrice che compie gli anni, non io. E non so come dirglielo, il mago si è adeguato ai tempi e ha cambiato sesso. Il tutto all’insaputa del signor Curi, al quale non sono solita sostituirmi nel rispondere, né sono abituata a consultarlo in merito alla natura delle mie risposte. Non lo avviso nemmeno! Insomma, non sono il pupazzo, anzi la pupazza, del ventriloquo. A proposito di responsabilità personale. In totale autonomia, la sventurata rispose, intenerita da quanto lesse.

      • Curi
        Ott 08, 2015 @ 00:02:52

        Sì sì avevo ben letto e gli auguri erano appunto per l’attività di commentatrice 😉

    • Curi
      Ott 07, 2015 @ 22:56:32

      E’ volutamente sospesa. Ognuno che legge può interpretare a rialzo o a ribasso o lasciarlo così senza prezzo 😉

      Rispondi

  13. Neogrigio
    Ott 09, 2015 @ 10:37:24

    beh non c’entra niente con il post ma non sapevo dove scrivertelo…oggi spulciando sono arrivato fino al tuo blog, ho dato un’occhiata e….che bello! E’ come mi immagino che debba essere veramente un blog. Ti seguirò con gran piacere. Un ammirato saluto

    Rispondi

    • Curi
      Ott 12, 2015 @ 20:59:36

      carissimo neogrigio mi scuso per la risposta tardiva! ti ringrazio di cuore per quello che hai detto, sono contento che dodicirighe ti abbia dato l’immagine di un blog, ci ho scritto così tanto per cui mi sarebbe dispiaciuto fosse altrimenti 🙂
      grazie, grazie davvero e l’onore è tutto mio!

      Rispondi

      • Neogrigio
        Ott 13, 2015 @ 14:56:46

        figurati…anzi, alla prima occasione, dopo che avrò smaltito un pò della pila che devo ancora leggere (quindi non so tra quanto tempo), penso che ti seguirò anche su carta.
        un caro saluto

  14. Neogrigio
    Ott 09, 2015 @ 10:49:40

    ah, quasi dimenticavo…GENIALE davvero questa storia delle 12 righe

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: