Bussa alla porta


L’ho sentito camminare per strada. Fischiettare, sicuro di sè, quel motivetto che per qualche ragione avevo già sentito ma ricordo bene di avere ignorato. Mi ha infastidito, e ho deciso di chiudere la finestra. Inutilmente. Io non ero pronto. Nemmeno lo cercavo. Stavo bene, dico davvero. L’ho sentito, aveva il tuo profumo. Il tuo passo svelto ma con molta classe. Tutte le volte che l’ho evitato, nascondendomi altrove, fingendomi occupato, ora serve a poco. Lo sentivo arrivare e prenotavo il primo biglietto per l’ovunque ma non qui. Avevo sempre pensato che sarei stato io a metterlo in scacco, a camminare fischiettando con le mani in tasca sbeffeggiandolo. Ma ora, ora l’ho sentito svoltare l’angolo, sorridere puntando la mia porta. E ha il tuo sorriso. Ha in mano la tua ciambella preferita. L’ho sentito salire le scale e io mi sono messo sotto le coperte, inerme. Lo ammetto, mi sono emozionato. Lo ammetto, lo volevo. E così, l’amore ha bussato alla mia porta.

Playlist aggiornata! 😉 Buon ascolto!

Annunci

28 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. newwhitebear
    Ago 12, 2015 @ 22:44:31

    E così l’amore ti ha sbeffeggiato. Ma non lo cercavi?
    Questo pezzo mi è piaciuto assai, di più rispetto agli ultimi. Dal ritmo incalzante e con un finale sorprendente.

    Rispondi

    • Curi
      Ago 12, 2015 @ 22:48:57

      Quando meno te lo aspetti e quando meno lo vuoi, forse può arrivare.
      Diceva qualcuno più saggio di me “attento a ciò che desideri, potrebbe avverarsi” 😉
      Grazie mille, mi fa piacere ti sia piaciuto 🙂

      Rispondi

  2. Anubi
    Ago 12, 2015 @ 23:13:25

    “Colpisci il nemico quando non se lo aspetta minimamente”,ho parafrasato un pò ma mi è venuta in mente questa frase mentre leggevo.
    Passiamo tempo a cercare qualcosa,poi appena siamo lì lì per gettare la spugna ecco che questo qualcosa viene da noi..

    Rispondi

    • Curi
      Ago 12, 2015 @ 23:15:00

      Penso che non esista un momento in cui siamo pronti per l’amore, nel senso che non possiamo programmarlo. Soprattutto se siamo impegnati ad evitarlo 🙂
      Ma la tua parafrasi ben si adatta a situazioni più generali rispetto a quella che ho descritto. Grazie Anubi 🙂

      Rispondi

  3. Patrizia M.
    Ago 12, 2015 @ 23:39:01

    Ed è molto bello quando arriva, anche se magari non te lo aspetti così improvvisamente, oppure se lo attendevi da molto, o anche se cercavi di sfuggirlo!
    Bello, mi è piaciuto molto!
    Ciao, Patrizia

    Rispondi

  4. andreadm81
    Ago 13, 2015 @ 00:15:51

    Ritmo e pathos ti portano dritto alla fine, bello!

    Rispondi

  5. gelsobianco
    Ago 13, 2015 @ 03:46:11

    “Lo ammetto, lo volevo. E così, l’amore ha bussato alla mia porta.”
    Molto indovinato il passare dal fastidio all’ammettere il desiderio colmo.
    Così avviene molto spesso.

    Apprezzo molto questo tu post.
    A presto, Curi.
    🙂
    gb
    Non mi sono dimenticata di te, oh no.

    Rispondi

  6. Silvia
    Ago 13, 2015 @ 09:22:16

    Se ne ha timore ma lo si desidera sempre!
    Molto carino questo post! 🙂

    Rispondi

  7. sabato83
    Ago 13, 2015 @ 10:34:47

    Che bello! Come sempre, complimenti!!!

    Rispondi

  8. mondidascoprire
    Ago 13, 2015 @ 10:59:05

    È sempre sproporzionato rispetto a noi, come un abisso a cui non siamo mai pronti. Bello! 🙂

    Rispondi

  9. Silver Silvan
    Ago 13, 2015 @ 18:49:02

    Ah, be’, qui si capisce benissimo che c’è di mezzo una lei! Sempre che lei sia etero.

    Rispondi

  10. Silver Silvan
    Ago 18, 2015 @ 17:29:46

    Ma che fine ha fatto? È ancora sotto le coperte mentre l’amore le perlustra le stanze? Magari si sta consumando la sua scorta di patatine e pop-corn guardando la TV comodamente seduto sul suo divano. Gli faccia uno scherzo stupido, sbuchi all’improvviso urlando come un ossesso e lo spaventi a morte!

    Rispondi

  11. ccesare
    Ago 18, 2015 @ 17:30:00

    Glielo avevo detto io di non fischiettare e di non usare quel profumo, ma lui no, testardo, si diverte quando si gira indietro e novello pifferaio guarda il codazzo della gente che segue. Glielo avevo spiegato bene che io abito al piano sopra al tuo e di prendere l’ascensore perchè gli viene il fiatone e che le ciambelle sono grasse e fanno male. Mah!

    Rispondi

    • Silver Silvan
      Ago 18, 2015 @ 17:56:12

      Povero Amore, aveva solo un gran caldo e voleva farsi una doccia indisturbato e invece si è ritrovato uno tremante e impaurito sotto le coperte! Ora le metto un video, se lo trovo.

      Rispondi

    • Curi
      Ago 18, 2015 @ 18:03:01

      L’amore è testardo quando vuole, anche se sei all’ottavo piano senza ascensore e soffre di asma 😉

      Rispondi

      • Silver Silvan
        Ago 18, 2015 @ 18:28:59

        Bah, io ho sentito dire di amori che ti lasciano senza fiato, ma non avevo mai pensato che potesse dipendere dall’asma. Lei ne sa una più del diavolo!

    • Silver Silvan
      Ago 18, 2015 @ 18:31:38

      È carino, il suo commento. Non lo pensavo da un bel po’, di un commento.

      Rispondi

    • Silver Silvan
      Ago 19, 2015 @ 10:49:08

      Però non è in linea col suo blog, che trovo parecchio cervellotico.

      Rispondi

  12. Silver Silvan
    Ago 18, 2015 @ 18:12:57

    Eccolo. C’è anche narrato (?). Sono proprio curiosa. Vado a sentirlo.

    Rispondi

  13. Silver Silvan
    Ago 18, 2015 @ 18:25:46

    Glielo risparmio, quello narrato. Se lo narri da solo!

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: