Dodiciscuse – a richiesta, per divertirsi


Oggi il blog avrà un contenuto speciale, tratto da una chiacchierata con un’amica – e pegno per un scommessa persa.

“Curi” mi è stato chiesto da qualcuno di cui lascerò l’identità anonima “ma tu sapresti elencare le dodici scuse o frasi assurde che hai sentito nella fine di una storia?”. Questo non è un post come gli altri, lo sai bene cara mia. Non appartengono tutte alla mia vita, forse nessuna, come sempre:
– Non sei tu, sono io
– Non sono io, sei tu
– Non è nessuno dei due
– Ok, siamo entrambi
– E’ la distanza, ma anche se torni non cambia niente
– Ho bisogno di solitudine, mentre mi guardo intorno
– Ci sono tante cose che vorrei fare, ma con te non posso fare
– E’ meglio per te * alternato a * penso che staresti meglio con qualcun/’ altro/altra
– E’ stato un meraviglioso sbaglio
– Forse non era il momento giusto, ti farò sapere (giuro che è vero, non è successo ad un colloquio)
– Mi hai dato troppa libertà e ho conosciuto XY
– Hai reso la mia vita migliore, ora puoi andare (il migliore secondo me)

Potrei chiedere a voi lettori se vi è mai capitato, ma penso che sia sufficiente leggerli e basta 😉

Annunci

48 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. lulasognatrice
    Mag 27, 2015 @ 19:18:44

    Direi che qualcuna mi è capitata… e mi è sembrato di vivere in un telefilm .D

    Rispondi

  2. newwhitebear
    Mag 27, 2015 @ 19:49:22

    Qualcosa mi ricorda ‘É la distanza ma anche se torni non cambia nulla’.

    Rispondi

  3. lemieemozioniinimmaginieparole.
    Mag 27, 2015 @ 19:54:21

    Vaghi ricordi ma!!! qualcosa ho detto e altre ho sentito 🙂

    Rispondi

  4. PindaricaMente
    Mag 27, 2015 @ 19:56:14

    Ma la migliore rimane sempre “Ti lascio perche meriti di meglio”. É un evergreen! 😛

    Rispondi

  5. silvia
    Mag 27, 2015 @ 21:24:52

    La più patetica è : Sei troppo per me!!!! 😉
    Un rituale che non cambia mai ….

    Rispondi

  6. dani
    Mag 28, 2015 @ 07:03:41

    Io aggiungerei: ti lascio perché non sono capace di renderti felice.

    Rispondi

  7. auradiluna
    Mag 28, 2015 @ 09:39:35

    “E’ che poi mi affeziono troppo” come ti sembra?

    Rispondi

  8. Nadine
    Mag 28, 2015 @ 10:09:12

    Direi che è “Un déjà vu et déjà vécu” degno di qualsivoglia pacchetto vita 🙂

    Rispondi

  9. sabato83
    Mag 28, 2015 @ 10:30:24

    Mmm…si, credo che qualcosa di simile mi sia capitato…ma anche di più complesse 😀

    Rispondi

  10. ysingrinus
    Mag 28, 2015 @ 10:53:55

    L’ultima è bellissima, ma le prime quattro lette di fila sono geniali! 🙂

    Rispondi

  11. Anonimo
    Mag 28, 2015 @ 11:12:13

    Una molto gettonata è Devo prendermi una pausa di riflessione

    Rispondi

  12. ziacassie
    Mag 28, 2015 @ 11:34:38

    io ho sentito anche
    ” ti accompagnerò sino a che non saprai camminare da sola”
    preparandosi già la strada….
    non so come sia finita, ma il percorso è stato travagliato,

    Rispondi

  13. sherazade
    Mag 28, 2015 @ 13:26:08

    Hai reso la mia vita migliore, ora puoi andare.
    Forse è un saluto un po’ cinico ma molte donne dovrebbero imparare ad essere coraggiose.

    sheratasoleventoforseancorapioggia

    Rispondi

  14. ziacassie
    Mag 29, 2015 @ 10:16:41

    l’hai detto: sembra poetico.

    Rispondi

  15. Silver Silvan
    Mag 29, 2015 @ 13:26:12

    Boh, non posso aiutarla. Non sono mai stata lasciata, ho sempre troncato io. Ma non ho mai usato scuse assurde. Il primo era di Cinisello Balsamo, a 400 km., troppo lontano; il secondo era un pervertito e voleva fotografarmi a tutti i costi coi jeans slacciati e senza mutande sotto; il terzo aveva solo un anno più di me, ma ne dimostrava meno e mi sembrava di stare con mio fratello; il quarto mi aveva detto che aveva lasciato la fidanzata e non era vero, teneva il piede in due scarpe; il quinto era carino da morire, scriveva poesie e amava Paperino, ma non voleva lasciare la fidanzata perché lei gliela dava e io n;, il sesto era di una noia mortale.

    Tutte ottime ragioni per lasciarli, direi.

    Rispondi

  16. ccesare
    Mag 31, 2015 @ 10:28:25

    Contenere in 12 righe un frasario così vasto come quello che è capitato a ognuno di noi è un impresa impossibile, bisognerebbe moltiplicare 12x12x12x12x…

    Rispondi

  17. vincenza63
    Giu 01, 2015 @ 13:42:32

    A suo tempo ho avuto poco da ridere… ma oggi lo faccio di cuore 🙂

    Rispondi

  18. melchisedec
    Giu 03, 2015 @ 06:54:27

    “Non sei proprio quello che cercavo, la persona giusta insomma”. 🙂

    Rispondi

  19. lucilontane
    Ago 08, 2015 @ 15:48:46

    Ho sempre pensato che un semplice “non ti amo più” fosse la cosa giusta. Mai sentito dire. Detto, però. La schiettezza fa male, ma non quanto la viscidità….😊

    Rispondi

    • Curi
      Ago 08, 2015 @ 21:34:00

      Sicuramente, a volte è veramente difficile fare cose facili. Trovandosi dall’altra parte chissà… un giorno si potrà capire 😉

      Rispondi

      • lucilontane
        Ago 08, 2015 @ 23:16:02

        Già, niente di più difficile che fare una cosa facile. Beh, non è poi così facile…. 🙂 forse pensiamo che girarci intorno renda le cose meno dolorose. Ma non ne sono così certa…

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: