Album


Una delle attività preferite nel nostro gruppo di amici è sempre stata quella di riunirci una volta l’anno e sfogliare le foto del passato, aggiungendo quelle dell’anno appena trascorso. Da quando la mia coppia era scoppiata, questa attività era pesante. Per loro bontà i miei amici evitavano di mostrare foto dove c’era anche lei. Col tempo non mi dava più fastidio, anzi mi era piacevole ricordare momenti in cui avevo condiviso il mio cuore. Avevamo anche preso a rinominarla, senza che nessuno si sentisse in colpa. Capitava che ero io stesso a ricordare episodi e il mio cuore sussultava genuinamente. Aspettavo sempre con ansia questa riunione. Ed era facile, perché le foto di lei erano sempre le stesse e appartenevano al passato con me. All’ultima riunione, mi passò davanti una foto di lei in tempi recenti, e notai qualcosa: di chi diavolo era la mano nella sua e di chi era lo sguardo che incrociava e la faceva sorridere? Fu l’ultima volta che partecipai.

Playlist aggiornata, buon ascolto! 😉

Annunci

59 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. poetella
    Set 10, 2014 @ 21:19:58

    😦

    Rispondi

  2. simonascudeller
    Set 10, 2014 @ 21:20:16

    😀

    Rispondi

  3. Silvia
    Set 10, 2014 @ 21:20:34

    Sono cose che, anche a distanza di tempo, daranno sempre fastidio non c’è niente da fare 🙂 Buona serata.

    Rispondi

  4. cosinonvale
    Set 10, 2014 @ 21:22:04

    Non prenderla a male eh..ma vedrai che al prossimo incontro aggiungerai nuove foto,con una nuova persona e con nuovi sorrisi.
    Un abbraccio

    Rispondi

  5. vagoneidiota
    Set 10, 2014 @ 21:25:18

    Panta rei.
    Jill scott – the fact is

    Rispondi

  6. mondidascoprire
    Set 10, 2014 @ 21:44:52

    Penso che certe volte le cose accadono per dare una svolta, una svolta che ci liberi dalle catene del passato e ci faccia ricominciare, ciao 🙂

    Rispondi

  7. magicamente73
    Set 10, 2014 @ 22:01:18

    😀
    Sicuramente con lui sorride meno che con te
    I posti in cui è con lui fanno schifo
    E poi … lui puzza ma in foto non si sente!
    cosi va meglio?;-)

    Rispondi

  8. ninjalaspia
    Set 10, 2014 @ 22:14:17

    No ma dai ma vabbè, ora metti troppo realismo! Un…un…un copione, ecco che è. Ma noooo, ma daiiii
    😉 😀

    PS: un film in 12 righe 😉

    Rispondi

    • Curi
      Set 10, 2014 @ 22:17:47

      hehehe beh dai ogni tanto si va dalla magia alla crudezza sennò poi vi annoiate! 🙂 all’ispirazione non si comanda 😉 ho pensato diverse volte a dei cortometraggi ma… resto qui per adesso. in futuro chissà 😉

      Rispondi

      • ninjalaspia
        Set 10, 2014 @ 22:20:03

        Pensaci, hai un’abilità unica nel cogliere i piccoli e sostanziali “giri di boa” della Vita 😉

      • Curi
        Set 10, 2014 @ 22:23:29

        Se tu ne capisci di cinematografia beh un aiutino non guasterebbe 😉 In ogni caso grazie per la fiducia 🙂

      • ninjalaspia
        Set 10, 2014 @ 22:30:48

        Bah, potrei dirti che sono del settore e piantare giù un copione il più possibile veritiero e vederci entrambi alla serata dell’Oscar. Ed io, con le lacrime agli occhi, tutta inguainata in un perfetto abito da sera italian style seduta accanto a te neo vincitore per la miglior sceneggiatura…ma non ho cuore, Curi, di mentirti…Sorry :-/
        ebbene sì, non sono del settore ma hai idee, tecnica e soprattutto la sensibilità giusta.

      • Curi
        Set 10, 2014 @ 22:35:32

        Potremmo scriverci una storia con il pezzo che hai scritto fino a “sceneggiatura” 😉
        ci vediamo sempre qui nel blog, dove ci sentiamo a nostro agio – almeno spero che trovi questo spazio di tuo gradimento e ti senta bene 🙂 non hai cuore di mentirmi perché hai buon cuore, e vale più di mille Oscar 🙂
        Per gli Oscar abbiamo tempo, ma ti ringrazio di cuore per l’apprezzamento. Dico davvero, ti terrò aggiornata semmai farò qualcosa 🙂

      • ninjalaspia
        Set 10, 2014 @ 22:42:48

        Vedi che hai grandi idee e sai coinvolgere?!?
        Assolutamente aggiornami 😉 ci tengo!
        Il tuo blog è per me, fin da quando ho iniziato a cimentarmi con il mio pochi mesi fa, un’ancora. Veramente, Curi, ci si sente accolti e a casa nel leggerti e quando mi arriva l’email che mi avvisa che hai pubblicato son contenta perché so che mi aspetta il racconto di un sentimento, qualunque esso sia.
        E guarda che non ti sto facendo complimenti. 😉
        Attendo aggiornamenti, mi piaceresse 😀 😀

  9. gelsobianco
    Set 11, 2014 @ 05:54:20

    …e mi fai piangere.
    Lo so che πάντα ῥεῖ.
    Lo so.
    …io piango però.

    Curi, al solito bravo!

    Non potremmo, però, fare un altro post di dodici righe che inizi come questo tuo e che finisca diversamente?
    Ho molte idee in mente!
    A presto!
    😉
    gb

    Rispondi

    • Curi
      Set 11, 2014 @ 20:52:55

      Ciao gb! no dai non piangere 🙂 i finali alternativi sono sempre ben accetti, puoi scriverlo qui se vuoi! 😉

      grazie mille e a presto!

      Rispondi

      • gelsobianco
        Set 12, 2014 @ 04:55:53

        Io ho molti finali, Curi, in me.
        Questo blog diverrebbe mio se li scrivessi tutti 😉
        Come fare?
        Poi, il finale che io reputo più vero, è proprio tristissimo, ma triste triste triste!

        Cercherò un finale allegrissimo!
        🙂
        gb
        Grazie, Curi, grazie.

  10. Orso Chiacchierone
    Set 11, 2014 @ 07:46:58

    Reale o inventato che sia, complimenti! 🙂

    Rispondi

  11. Nuvola Rossa
    Set 11, 2014 @ 08:43:10

    Ma quindi non è autobiografica, meno male

    Rispondi

    • Curi
      Set 11, 2014 @ 20:54:02

      Qualcuno prima diceva che in ogni storia c’è sempre almeno un po’ di chi la scrive. Chi lo sa 😉 non preoccuparti comunque, sia che lo possa essere che no, è importante per me quello che prova il lettore 🙂

      Rispondi

  12. kdx125ita
    Set 11, 2014 @ 08:45:59

    Ci siamo passati più o meno tutti. Io stesso ci ho messo anni prima di nominare la ex (di cui ero innamoratissimo), ora siamo ‘amici di facebook’ e anche se la vedo con altri (o con l’altro)… beh… magari mi girano un po’ le palle ma non posso che sorridere.
    Ciao

    K.

    Rispondi

    • Curi
      Set 11, 2014 @ 20:55:09

      Come mulini a vento? 🙂 no scherzi a parte, è un racconto. ciò che è importante è quello che trasmette a voi lettori, sia che possa essere vero che no. direi che il tuo punto di vista è realistico 100% 😉

      grazie k 🙂

      Rispondi

  13. meeva2013
    Set 11, 2014 @ 10:54:43

    Allora non sono l’unica che si riferisce all’ex con “Lui”. Pensavo di essere strana, nel non riuscire (o non volere?) a pronunciarne il nome.

    Rispondi

  14. Silver Silvan
    Set 11, 2014 @ 11:04:00

    Visto l’alto numero di lettori in preda alle lacrime, si annuncia che il prossimo post del signor Curi si intitolerà Tuorl. Dopo di che potrebbe tentato dall’idea di aprire un uovo blog!

    Rispondi

  15. Erik
    Set 11, 2014 @ 14:40:16

    se non fossi solo una storia ti direi che sembri innamorato più del tuo ricordo che di altro… ma visto che in questo caso sei solo una storia ti dico che ammiro la tua capacità di farti capire senza straparlare…

    Rispondi

    • Silver Silvan
      Set 11, 2014 @ 19:42:13

      Ma se non c’è un commento in linea con l’altro! Dicono tutti una cosa diversa! Le sembra che abbiano capito? Ognuno ha capito quello che gli fa comodo, facendo tutto da solo e interpreta la faccina come approvazione di quello che ha appena scritto! Me lo chiama capire, questo? Boh. Questo post è, volutamente, incomprensibile. I commenti pure, anche se non sembra. Ma è perché sono campati in aria.

      Rispondi

      • Curi
        Set 11, 2014 @ 22:32:13

        Ma in realtà non c’è molto da capire, nè io ho da approvare. Nel senso: l’interpretazione di quello che scrivo è bene che sia soggettiva, in fondo il blog si basa anche su questo per me, cioè su quello che le persone percepiscono e fanno loro. Poi che sia successo o meno non è importante, almeno penso sia così 🙂 (la faccetta è un sorriso senza pretese 😉 )

      • Erik
        Set 12, 2014 @ 09:36:01

        onestamente non mi sono chiesto se abbiano capito o meno, non penso che ci sia molto da capire… c’è da leggere e da “interpretare” le reazioni che questa lettura ci da… ognuno a suo modo, ognuno in base alle sue esperienze, la sua vita e i suoi concetti…
        alla fine quindi come ha detto lei, ognuno a suo modo….

        ma lei ritiene che invece si debba capire??

      • Silver Silvan
        Set 12, 2014 @ 09:54:55

        Caro signor vichingo, una cosa che nasce incomprensibile prescinde dal desiderio di essere compresa. Perché dovrei sforzarmi di comprenderla? Non ci penso manco lontanamente. Sarebbe come mettersi ad ascoltare una conversazione in arabo tra due che ti ignorano: solo rumore!

    • Curi
      Set 11, 2014 @ 22:34:30

      Grazie Erik, gentilissimo! 🙂 Ma se fosse parzialmente o totalmente vero l’ultima parte del commento non è valida? 😉
      scherzi a parte rinnovo il mio ringraziamento incondizionato. a presto!

      Rispondi

      • Erik
        Set 12, 2014 @ 09:15:28

        in realtà l’ultima parte potrebbe essere solo una parete scritta per sorreggere la prima… attenzione però questo non vuol dire che non rappresenti una verità… 🙂

      • Erik
        Set 12, 2014 @ 11:07:31

        mi sembrano dei controsensi…

        se non ho interpretato e quindi capito male, con il primo suo commento è stato lei a chiedere se gli altri avessero capito… cosa che presuppone (sempre se non sbaglio) che lei se lo sia chiesto attribuendone per altro la sua versione della risposta…

        da questa sua risposta invece sembra che lei attribuisca a me la richiesta se lei sia in grado di comprendere…cosa che non mi sembra di aver chiesto…
        rispondendomi che lei non ci pensa.. in realtà io ho affermato che non credo ci sia niente da capire.

        Infine l’altro controsenso (o almeno quello che ho interpretato così) che mi lascia ancor più perplesso è..

        se lei dice che non vuol capire, però commenta, non si comporta come quello che cita successivamente che ascolta una conversazione in arabo, quindi solo rumore, con la “presunzione” (non è accusatorio) però di poterla o volerla poi però commentare. Non è solo rumore anche questo?

        Concludendo:
        Forse ho interpretato male il suo commento o semplicemente non sono riuscito a comprenderne il senso…

      • Silver Silvan
        Set 12, 2014 @ 23:42:35

        Guardi, oltre al senso non ha capito manco il sesso. D’appartenenza. Le racconto un piccolo aneddoto. Il ragazzo boliviano che fa assistenza domiciliare a mio padre, è andato qualche giorno a Roma con sua moglie, durante le ferie. Lei ci teneva molto, a vederla. L’hanno girata in lungo e in largo a piedi e venivano continuamente intercettati da gente che voleva rifilargli qualcosa. Tra questi molti cinesi. Lui mi ha raccontato di essersi divertito molto ad imitare la sequenza di suoni che usciva dalla loro bocca, in un dialogo non-sense che non faceva prendere fiato dal ridere alla moglie. mentre la moglie sì sganasciava dal ridere

        Ecco, io commento per quello. E non parlo il cinese.

  16. Knicols
    Set 11, 2014 @ 23:07:25

    L’essere umano si fa influenzare da perfetti estranei, dunque è più che normale che una persona, un tempo a te così vicina, continuerà a influenzare la tua felicità. Tieni strette queste sensazioni, perché il tempo le farà sparire ed è sempre piacevole portare con te il dolore e la gioia di chi abbiamo incrociato. Il primo ci insegnerà cosa non fare, il secondo, quali scelte ripetere.

    Rispondi

    • Curi
      Set 11, 2014 @ 23:08:55

      E’ solo una storia, ma il consiglio lo reputo valido comunque qualora ci fossero parti veritiere del racconto 😉 Grazie anche per l’acqua ossigenata! 🙂

      a presto

      Rispondi

    • Silver Silvan
      Set 11, 2014 @ 23:59:58

      Lei invece si fa influenzare dall’acqua ossigenata, mi par di capire. Significa che è sensibile alle bionde?

      Rispondi

      • Knicols
        Set 12, 2014 @ 00:06:53

        Ahime, devo dirle di sì. E’ un mio vizio, dargli retta. Ammetto d’averci messo un po’ a capire la battuta, ma ho riso di gusto. Complimenti mister Surfer.

      • Silver Silvan
        Set 12, 2014 @ 09:57:24

        Non si preoccupi, c’è chi non le capisce proprio. Un test di selezione notevole.

    • gelsobianco
      Set 12, 2014 @ 04:48:35

      Il nostro vissuto è sempre con noi!
      Come potrebbe essere diversamente?
      L’importante è non farsi influenzare troppo dal nostro vissuto.
      Il passato, importantissimo, è un tempo morto comunque.
      E’ il presente il tempo da vivere.
      Il futuro?

      Ciao.
      gb

      Rispondi

    • Erik
      Set 13, 2014 @ 11:09:02

      ma tu pensa, manco quello… e si che è proprio la prima cosa a cui ho pensato, pensando che scoprendola avrei scoperto anche una differenza importante per esibire i miei pensieri…

      beh, ora mi è più chiaro il motivo di fondo dei suoi commenti, la ringrazio per averlo esposto..

      Rispondi

  17. BadApple
    Set 12, 2014 @ 20:13:55

    Io ho avuto la “fortuna” di avere foto di lui solo nel mio computer. Un semplice rimuovi definitivamente dal cestino e sparito per magia. Il vero problema sono comunque i ricordi. Quelli non li cancelli nemmeno con un clic

    Rispondi

  18. fulvialuna1
    Set 14, 2014 @ 19:19:11

    Si insinua nella mia mente un pensiero poco simpatico…il gruppo…il non mostrare…
    Vabbè la vita è anche questa!!!!

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: