Compatibilità (rigetto)


C’è stato un tempo in cui non riuscivo a vedermi senza di te. Certo, allo stesso tempo ti vedevo bene con tante altre persone. E a volte ti vedevo meglio di quando stavi con me. Un paradosso forse, ma era come un pugnale nel petto. Una delle cose che ci faceva forza era la nostra affinità, l’impossibilità – escludendo questi momenti di paradosso – di combaciare così perfettamente con altre persone. Mi ha rassicurato, e ha rassicurato anche te, nei momenti di dubbio e quando il nostro cuore ha battuto un po’ più in fretta al tocco involontario con un’altra pelle. Col tempo questa certezza è diventata eccessiva, facendoci dimenticare che la nostra compatibilità aveva sempre e comunque bisogno di elementi quotidiani che fungessero da anti-rigetto. Ci siamo resi conto troppo tardi che i nostri corpi ci avevano reciprocamente espulsi per smetterla di negarci quella felicità che non provavamo ormai da chissà quanto.

Playlist aggiornata 😉 Canzone di cui consiglio l’ascolto! 🙂

Annunci

52 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ninjalaspia
    Mar 23, 2014 @ 17:49:41

    …vero, purtroppo. Verissimo!

    Rispondi

  2. amoreplatonico
    Mar 23, 2014 @ 18:11:52

    Non puoi mettere quella canzone nella playlist, sennò mi sentirai cantarla e mi vedrai cercare una pelle con cui combaciare, prima di separarmene per sempre.
    A volte bisogna andare oltre al battito del cuore, forse.

    Rispondi

    • Curi
      Mar 23, 2014 @ 18:18:49

      E invece la metto, e sarai costretta a cantarla! 🙂

      Ci attacchiamo a ciò che ci sembra compatibile, l’importante è fare un check up ogni tanto 😉

      Rispondi

  3. unarosaverde
    Mar 23, 2014 @ 18:30:27

    E che dire della meraviglia di quando l’incompatibilità si trasforma in consonanza?

    Rispondi

  4. Niko
    Mar 23, 2014 @ 18:34:04

    … bello ed è un po’ quello che successe a me ormai qualche tempo fa.. ciao e buona domenica

    Rispondi

  5. fimoartandfantasy
    Mar 23, 2014 @ 19:06:54

    E’ quello che (forse come tutti) ho paura che un giorno possa succedere anche a noi… 😦

    Rispondi

  6. mondidascoprire
    Mar 23, 2014 @ 19:29:39

    E’ un po’ cinico quello che hai scritto, perché non è stato senz’altro un percorso senza dolore. Ma è interessante cosa ha aperto in entrambi, se ha aperto novità e cambiamento nella propria vita. Non è misurando che si costruisce la vita, ma scoprendo in essa il vero nostro desiderio.

    Rispondi

    • Curi
      Mar 23, 2014 @ 19:34:34

      Sono d’accordo che non è prendendo le misure che si costruisce, e neanche senza un pò di tristezza. So che risulta un pò cinico, che vuoi farci anche questi pensieri ispirano 😉 Magari è solo un racconto 🙂

      Rispondi

  7. Silvia
    Mar 23, 2014 @ 19:40:08

    posso sbagliare……ma credo che non sia mai…solo un racconto… tutto serve, anche questo e le altre delusioni.. buona serata 🙂

    Rispondi

    • Curi
      Mar 23, 2014 @ 19:43:54

      Il beneficio del dubbio è concesso a tutti, ma non è importante se è autobiografico o meno 😉 se lo è per chi legge è più interessante! 🙂

      anche le delusioni servono, siamo sicuramente d’accordo! 😉
      a presto silvia e grazie! 🙂

      Rispondi

  8. vetrocolato
    Mar 23, 2014 @ 20:42:38

    Le solite dodici righe meravigliose.

    Rispondi

  9. sfogliatella
    Mar 23, 2014 @ 21:13:37

    Mi PIACE!!! 🙂

    Rispondi

  10. Patrizia M.
    Mar 23, 2014 @ 21:14:53

    Quanto è vero!!!
    Dodici righe bellissime e vere!!
    Ciao, Pat

    Rispondi

  11. Amor et Omnia
    Mar 24, 2014 @ 07:14:15

    se imparassimo che il ciclo naturale delle cose è questo la smetteremmo di usare parole come “per sempre” …. costa fatica accettare di vedere le nostre vite come l’aprirsi e chiudersi di cicli storici .. noi le vorremmo una continua evoluzione in meglio, e questo è in tutto.. secondo me…. buona giornata e grazie per la riflessione A.

    Rispondi

    • Curi
      Mar 24, 2014 @ 10:25:43

      E’ nella natura umana voler che le alcune cose durino per sempre, che non siano solo parte di un ciclo. La temporaneità spaventa a volte, e non ci si guarda attorno, si resta fermi per paura. Siamo umani 🙂
      Buona giornata a te e grazie! 🙂

      Rispondi

      • Amor et Omnia
        Mar 24, 2014 @ 10:29:02

        io ho capito nella mia vita che alcune cose che sono state “temporanee” sono in realtà rimaste lì per sempre…
        cerco di evitare le dipendenze ma comprendo che “per sempre” nella elegia d’amore abbia il suo fascino..
        buona giornata a te e grazie per la riflessione 🙂

  12. tramedipensieri
    Mar 24, 2014 @ 11:05:45

    ..il per sempre fa paura…
    soffoca appena appena…

    buona settimana
    ciao
    .marta

    Rispondi

    • Curi
      Mar 24, 2014 @ 11:14:20

      Qualche “per sempre” è anche positivo, non tutto deve essere temporaneo 🙂 Basta che non sia solo frutto dell’abitudine e della paura. Sennò, come hai detto bene, è un soffocamento appena percettibile.

      Buona settimana a te cara Marta, grazie mille! 🙂

      Rispondi

  13. Mara Carlesi
    Mar 24, 2014 @ 11:05:46

    Sul mio blog c’è un piccolo pensiero per te!

    Rispondi

  14. fulvialuna1
    Mar 24, 2014 @ 18:18:54

    Il consiglio l’ho ascoltato e anche la canzone. Perfetta.
    La compatibilità è ciò che ci avvolge all’inizio di ogni storia, o almeno così ci sembra. Durante un rapporto ci si accorge se tale è o se arriva il rigetto, e lì è difficile trovare l’antitodo.
    Interessanti come sempre le tue dodici righe, dentro ci sono stimoli alle considerazioni da fare sugli aspetti della vita.

    Rispondi

    • Curi
      Mar 24, 2014 @ 18:23:51

      C’era una compatibilità tra il post e la canzone dunque, meno male 😉
      La compatibilità è quello che all’inizio fa partire tutto – oltre a entusiasmo e così via – penso tuttavia non possa essere l’unico collante per una storia. Il rigetto, non solo per una sopraggiunta incompatibilità, è sicuramente dato da una situazione più grande. Ma è solo il mio pensiero 🙂
      Grazie davvero fulvia, dovrò leggere anche io ogni tanto quello che scrivo per far funzionare bene le cose 😀

      Rispondi

  15. ninjalaspia
    Mar 24, 2014 @ 18:38:12

    ..una nomination per te sul mio blog. Buona serata 😉

    Rispondi

  16. francescoguarnieri
    Mar 24, 2014 @ 21:19:41

    Mi piace! Scrivi in modo ‘caldo’. E penso che in alcuni passaggi potresti essere ancora più sintetico e incisivo. Ma rispetto il tuo stile. Franz

    Rispondi

    • Curi
      Mar 24, 2014 @ 21:22:25

      Ciao Franz! Grazie per l’apprezzamento e il suggerimento! Accetto volentieri i consigli, sono sempre in cerca di miglioramenti 🙂

      Grazie ancora!
      curi

      Rispondi

  17. Pablo
    Mar 26, 2014 @ 17:26:58

    Dodici righe che sembrano uno specchio. Per molti. Forse per tutti coloro che hanno il coraggio di ammettere la “reciproca espulsione”.
    Pablo

    Rispondi

  18. Non solo parole
    Mar 26, 2014 @ 18:24:32

    Ciao, ti ho nominato per il premio Liebster Award e The Versatile Blogger Award. Passa dal mio blog.
    Maria

    Rispondi

  19. Frator-solovignette
    Mar 27, 2014 @ 23:05:26

    C’è stato un tempo in cui le anime s’incontravo e si lasciavano ma continuavano a vivere e a specchiarsi in altre anime. Ora è il tempo della memoria e siamo come la punta dell’albero che osserva il grande declino: una sagoma posta all’orizzomte che guarda e aspetta. Questo è il tempo tuo, Curi, vivilo, illudendoti, anche, che tutto è solo giorno.

    Rispondi

    • Curi
      Mar 27, 2014 @ 23:07:43

      Sarei un illuso se pensassi di vivere appieno ogni giorno senza – appunto – un pò di illusioni 🙂 Mi è piaciuta molto l’immagine dell’albero che hai dato.
      Grazie Frator, davvero .

      Rispondi

  20. gelsobianco
    Mar 28, 2014 @ 02:10:39

    Questo è il tuo scritto che mi è piaciuto di più! Forse.
    Chapeau bas!
    gb
    La compatibilità non è qualcosa di scontato…
    Discorso lungo!
    A presto, Curi.

    Rispondi

  21. Cristina Rudi
    Apr 24, 2014 @ 07:54:25

    bellissimo il tuo blog, mi sento a casa!

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: