Dieci fermate


Lunedì mattina. Entrò nella metro e si mise in cerca di un posto a sedere. Notò una ragazza, addormentata, con la bocca semi-aperta e la testa un pò curva. Nonostante gli venisse da ridere, ne riconobbe la bellezza. La fissò per le dieci fermate in comune, poi lei si svegliò e fuggì verso chissà dove. Il giorno dopo, stessa scena. Era più stanca e la testa era ancora più ricurva. Il trucco era ogni giorno meno curato, ma lui ne era affascinato sempre di più. Venerdì era quasi appoggiata al passeggero di fianco. Settimana successiva. Lunedì si trovarono lontani. Lei si sedeva nella stessa zona. Ogni giorno le si avvicinava di più, finchè venerdì, il giorno di massima stanchezza, riuscì a sedersi accanto a lei. Aveva scelto il cappotto più soffice per quel giorno e cullò la testa di lei dolcemente senza svegliarla. Alla decima era abbandonata al suo braccio. Si svegliò, si scusò e scappò. Per dieci fermate era stato il Paradiso. Aspettando la settimana successiva.

Playlist aggiornata! 😉

Annunci

84 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. menteminima
    Nov 30, 2013 @ 12:48:01

    Bello, profuma di Murakami

    Rispondi

  2. Silvia
    Nov 30, 2013 @ 13:34:57

    Quanta dolcezza in questi racconti! 😉

    Rispondi

  3. fulvialuna1
    Nov 30, 2013 @ 15:04:54

    Quanta delicatezza, quella di cui oggi se ne avrebbe bisogno.

    Rispondi

  4. noncipensoproprio
    Nov 30, 2013 @ 15:24:51

    Mmm, mi verrebbe da dire che le fa addormentare, ma a quanto pare neanche quello è merito suo.

    Rispondi

  5. Ian Saiin
    Nov 30, 2013 @ 15:45:50

    Questa è una gemma, è proprio proprio proprio bello. Concordo poi con Menteminima (e darti del Murakami è un complimentone!).

    Rispondi

    • Curi
      Nov 30, 2013 @ 15:47:22

      Infatti appena ho visto chi era mi sono sentito iper contento e onorato! (:

      Grazie anche a te Ian! Se, come menteminima, hai da suggerirmi qualcosa su questo autore, io prendo nota di tutto 😉

      Rispondi

      • Ian Saiin
        Nov 30, 2013 @ 15:56:18

        Volentieri! Conoscendoti come dodicirighe e dunque breve per definizione ti suggerirei di iniziare a pillole, cioè i due volumi di racconti, “I salici ciechi e la donna addormentata” e “L’elefante scomparso e altri racconti”, Einaudi. Norwegian Wood resta però il suo più bel libro anche secondo me.

      • Curi
        Nov 30, 2013 @ 15:58:37

        Ottimo! Come scrivevo poco fa a Menteminima sto per cominciare Norwegian Wood in realtà, ma se riesco a non uscire pazzo cercherò di leggere anche uno di quesi altri due in contemporanea (: Grazie mille Ian! (finora di quelle terre, anni fa avevo letto un libro intitolato “113 antichi racconti giapponesi”)

      • Ian Saiin
        Nov 30, 2013 @ 16:06:36

        Segui pure il suo consiglio, anch’io ho cominciato da lì. Questi 113 invece non li conosco… (-ps passo e chiudo, ore 1 am… :-o)

      • menteminima
        Nov 30, 2013 @ 17:48:21

        se vuoi uscire pazzo leggi “L’uccello che girava le viti del mondo”

  6. Bloom2489
    Nov 30, 2013 @ 16:44:32

    Bellissimo ((:

    Rispondi

  7. Francesca
    Nov 30, 2013 @ 17:24:47

    Delizioso, davvero 🙂

    Rispondi

  8. Niko
    Nov 30, 2013 @ 19:40:44

    🙂 Bella.

    Rispondi

  9. Marco
    Nov 30, 2013 @ 19:46:31

    Bello il tuo racconto sulla speranza e sull’amore. Bravo.
    Un consiglio su Murakami Haruki: quando te ne sarai innamorato dovrai leggere 1Q84, lui scrive libri da 800 pagine che si leggono in pochi giorni. Semplici, leggeri e raffinati. Ne uscirai sconvolto.

    Rispondi

    • Curi
      Nov 30, 2013 @ 19:51:38

      Grazie Marco! Ma allora sono proprio ignorante, non lo conoscevo proprio questo autore… anche se il titolo che hai scritto tu mi suona più familiare (per sentito dire, non per averlo letto ovviamente). Mi farò fuori anche quello, ne prendo nota! (: Grazie ancora!

      Rispondi

  10. Silver Silvan
    Dic 01, 2013 @ 01:27:16

    Visto che si parla di Giappone, vorrei far notare che il tripudio di faccine gialle che vedo nei commenti sopra fa Cina, più che Giappone.

    Rispondi

  11. Silver Silvan
    Dic 01, 2013 @ 01:28:36

    Toh, è il primo dicembre, l’ultimo mese dell’anno di cui non vedo l’ora di liberarmi.

    Rispondi

  12. gelsobianco
    Dic 01, 2013 @ 03:55:46

    Un gioiello in filigrana preziosa.
    Io guardo in filigrana le tue dodici righe per cogliere ogni più piccolo significato.
    Bello davvero questo tuo scritto.
    Buona domenica, Curi!
    gb

    Rispondi

    • Uff
      Dic 01, 2013 @ 08:15:40

      COMMENTO RIMOSSO DALL’AUTORE

      Rispondi

    • Curi
      Dic 01, 2013 @ 11:50:39

      Grazie gb, sei troppo troppo buona con me e le mie dodicirighe (: Ma sono sempre contento che ti piacciano 😉

      a presto

      Curi

      Rispondi

      • gelsobianco
        Dic 01, 2013 @ 14:47:23

        Il titolo, Curi, poteva essere “dodici fermate”! 🙂
        Che cosa ne dici?
        Sto scherzando naturalmente!
        🙂
        gb

      • Curi
        Dic 01, 2013 @ 14:48:20

        A dire la verità ci avevo pensato, ma mi sembrava troppo autoreferenziale e autocelebrativo 🙂

      • gelsobianco
        Dic 01, 2013 @ 15:08:11

        😉 🙂
        gb

      • Silver Silvan
        Dic 01, 2013 @ 17:11:01

        COMMENTO RIMOSSO DALL’AUTORE

      • Silver Silvan
        Dic 01, 2013 @ 17:12:07

        COMMENTO RIMOSSO DALL’AUTORE

      • Curi
        Dic 01, 2013 @ 17:23:26

        Sarebbe più facile se non commentasse con insulti, così non sarei costretto a dover eliminare tutti i commenti. Grazie per la collaborazione

        Curi

      • Anonimo
        Dic 03, 2013 @ 01:06:07

        Me li chiama insulti, quelli? Se la insulto, la scapeccio da capo a piedi!

      • Curi
        Dic 03, 2013 @ 01:21:23

        Non c è bisogno.è sufficiente sapere che quelli sono considerati insulti, senza bisogno di ulteriori esempi. Grazie

      • Silver Silvan
        Dic 06, 2013 @ 21:23:06

        Già che c’è perché non mi dice anche che insulti sono tutte le parole che iniziano per (?) … i?

      • Curi
        Dic 06, 2013 @ 21:25:26

        Ne abbiamo discusso abbastanza Silver dai 😉 Ora ricominciamo da zero e andiamo d’accordo tutti educatamente. Buona serata!

        Curi

      • Silver Silvan
        Dic 07, 2013 @ 13:37:26

        Ah, ecco, ho capito. Le piace comandare. Se le interessa, me la sto immaginando sui tacchi alti, in guêpière e col frustino. Ma non so se è una bella cosa.

      • Curi
        Dic 07, 2013 @ 14:11:48

        Non mi piace comandare ma sono responsabile per il blog in generale e dell’andamento delle discussioni che, se prendono una piega non consona, sono costretto a censurare (cosa peraltro iniziata di recente e mai veramente voluta)

      • Silver Silvan
        Dic 07, 2013 @ 16:30:17

        Bah, a me sembra che si impunti per partito preso, al fine di voler sembrare qualcosa. Contento lei, contenti tutti. A me, in fin dei conti, non cambia molto. Sia perché sono stata censurata spesso e volentieri ma, soprattutto, perché non ho bisogno di conferme da parte sua. Quindi, se l’ansia le diminuisce, nel vedere -commento rimosso-, si accomodi. Anzi, che ne dice di lavarsi anche le mani subito dopo, magari? La funzione rituale sarebbe ben più significativa.

      • Curi
        Dic 07, 2013 @ 18:16:34

        Io penso di non aver censurato niente per molto tempo, nè di essermi impuntato su commenti che non mi sembravano opportuni. Ho iniziato a essere più censore quando i commenti venivano rivolti, in modo offensivo, verso altre persone.
        Per me la questione è chiusa davvero ora (:

        Curi

      • Silver Silvan
        Dic 07, 2013 @ 20:02:45

        Si, sì, le dò ragiono come si da ragione ai matti.

  13. Uff
    Dic 01, 2013 @ 08:19:01

    Tutto questo entusiasmo per uno che mura i cani e già si sa che se li mangiano pure, nei dintorni. Io lo denuncerei alla protezione animali, altro che comprargli i libri, a quel seviziatore.

    Rispondi

  14. Patrizia M.
    Dic 01, 2013 @ 22:47:03

    Quanta dolcezza!!!

    Rispondi

  15. Frator-solovignette
    Dic 02, 2013 @ 09:54:18

    C’è bisogno di dolcezza e qui ce n’è tanta…

    Rispondi

  16. tramedipensieri
    Dic 02, 2013 @ 20:35:19

    Il gesto è molto tenero….

    Rispondi

  17. stanlaurel
    Dic 04, 2013 @ 09:01:11

    Ehi, buongiorno. Come minimo mi sembrava educato passare a salutare, visto la tua frequentissima presenza su stanlaurel.
    Salute, Stan

    Rispondi

  18. diamanta
    Dic 05, 2013 @ 08:00:10

    12 righe intrise di romaticismo

    Rispondi

  19. GabrieleRomano
    Dic 08, 2013 @ 15:35:25

    L’ha ribloggato su Gabriel Roma.

    Rispondi

  20. LuceOmbrA
    Dic 10, 2013 @ 13:44:26

    Che tenerezza, mi piace leggerti, un sorriso…

    Rispondi

  21. allorizzonte
    Dic 10, 2013 @ 16:52:12

    Ottima l’idea, ma andrebbe lavorata meglio.
    Può migliorare moltissimo!

    Rispondi

  22. vetrocolato
    Dic 12, 2013 @ 06:35:54

    Oh, ma che meraviglia!

    Rispondi

  23. vetrocolato
    Dic 12, 2013 @ 13:18:06

    Buona! Un abbraccio.

    Rispondi

  24. daste17
    Dic 15, 2013 @ 14:00:31

    Bello bello bello! *__*

    Rispondi

  25. sherazade
    Dic 17, 2013 @ 15:10:37

    Uno spaccato di struggente solitudine. Chissà mai se almeno questa avrà, nella favola, un lieto fine.

    sheràbientot

    Rispondi

  26. Favolazione
    Dic 20, 2013 @ 07:18:42

    Bello 😉

    Rispondi

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: