Per un momento, ci ho creduto


Testo (che differisce un po’ da quello dell’audio):
Ogni tanto ho un desiderio. Stasera ho quel desiderio. Il desiderio di spegnere la luce della mia stanza, aprire la finestra e schiacciare le stelle una ad una per avere il buio completo in sintonia con quello che provo nel momento che vivo. Per un momento, per un solo momento ci ho creduto. Ma preferisco parlare in seconda persona. Ci hai creduto. Quel momento che dura mesi, anni, nei quali dici nulla ma vorresti tutto e quel tutto e lei. E pensi sempre di averlo in pugno, pensi di avere in pugno i tuoi sentimenti. E invece non hai nulla, hai quel nulla che continui a dire che cerchi. E nulla avrai. Ma io stavolta, come altre volte, ci avevo creduto. Cosa vuoi che ti dica, parlo con lei adesso, cosa avrei dovuto dirti. Cosa avrei dovuto fare. Io penso sempre che i miei gesti siano chiari. Ma invece no, sono solo troppo educato. Troppo buono. Troppo signore. Anche stavolta ho avuto nulla e tu nulla volevi da me. Cerco il tutto da chi non vuole nulla da me, forse questo è il vero problema. Io vorrei qualcuno che volesse tutto. E io lo darei. Se il nostro tutto, se i nostri tutto, si incontrassero, scoppiassero, allora quel cielo senza stelle (perché le ho schiacciate una ad una) si riempirebbe coi nostri sogni e con ciò che proviamo. Allora lascerei la finestra aperta, la luce spenta, ma non andrei in cielo a schiacciar nulla. Ma lo guarderei con te, senza muovermi da dove sono. Perché mi piace proprio stare accanto a te. Che sei il mio tutto.

Annunci

Video

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Silver Silvan
    Mag 20, 2017 @ 07:38:46

    Non so come dirglielo: nessuna persona può essere tutto.

    Rispondi

  2. newwhitebear
    Mag 20, 2017 @ 16:45:31

    i sentimenti sono importanti ma spesso non si sa come esprimerli oppure si dicono nel modo sbagliato.

    Rispondi

    • Silver Silvan
      Mag 20, 2017 @ 21:22:54

      Ognuno li esprime come si sente di esprimerli. Se sembra sbagliato il modo, è il ricevente, che ha qualche problema ed è limitato. Gli mancano le chiavi interpretative. O l’esperienza della materia.

      Rispondi

      • newwhitebear
        Mag 20, 2017 @ 21:30:10

        sicuro che sia il ricevente che non recepisce il messaggio oppure non sia una carenza di chi li trasmette?

      • Silver Silvan
        Mag 21, 2017 @ 07:34:55

        Boh, l’importante è provarli, esprimerli è ben altra faccenda. Di sicuro, se sei figlio di genitori ghiaccioli, non sarai mai uno espansivo che butta le braccia al collo. Il resto viene di conseguenza.

Lascia un commento,un pensiero, ciò che vuoi (Leggi bene le regole del blog se non le conosci o non le ricordi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: